Informatie

Alle informatie pagina resultaten

Collectie

Alle collectie resultaten
Verouderde browser

We zien dat je een verouderde browser hebt. Het kan zijn dat deze site daardoor niet goed weergegeven wordt. We adviseren je om je browser te updaten, indien mogelijk, naar de laatste versie.

Sluiten

Mostre

La Pinacoteca Reale Mauritshuis ospita i migliori dipinti olandesi dell'Età dell'oro. La collezione compatta, rinomata nel mondo, si trova in un edificio del XVII secolo nel cuore de L'Aia. Capolavori come Ragazza con l’Orecchino di Perla di Vermeer, La Lezione di Anatomia del Dottor Nicolaes Tulp di Rembrandt, Il Cardellino di Fabritius e Il Toro di Potter sono in mostra permanente nelle intime stanze del museo di questo monumento del XVII secolo.


Maes, De Luistervink, Wellington Museum, Apsley House, Londen

Nicolaes Maes, L’origliatrice, c. 1656, Wellington Museum, Apsley House, Londra

Nicolaes Maes - Il versatile allievo di Rembrandt

17 ottobre 2019 - 19 gennaio 2020 - Nell’autunno 2019, la Pinacoteca Mauritshuis presenta una mostra su Nicolaes Maes, uno degli allievi più talentuosi di Rembrandt. È la prima grande mostra internazionale che presenta questo artista, con oltre trenta dipinti e mostrando tutti gli aspetti della variegata opera di Maes. Maes iniziò la sua carriera dipingendo scene bibliche, che mostravano chiaramente l’influenza del suo maestro. Negli anni successivi, dipinse invece scene domestiche più intime, che di norma ponevano al centro le donne impegnate nelle faccende domestiche. All’inizio del 1660, Maes sviluppò un elegante stile di ritrattistica molto famoso tra i suoi clienti di Dordrecht e Amsterdam. Con oltre trenta dipinti, questa mostra presenta tutti gli aspetti della variegata opera di Maes.


stubbs George Stubbs, Whistlejacket, c. 1762
The National Gallery, Londra

 

Stubbs

20 febbraio – 1 giugno 2020 - George Stubbs (1724-1806) è uno degli artisti britannici più importanti del diciottesimo secolo. Tuttavia, nei Paesi Bassi è praticamente sconosciuto. Stubbs è infatti una prima assoluta per la Pinacoteca Mauritshuis: mai prima d’ora nei Paesi Bassi era infatti stata dedicata una mostra a questo importante artista. Lo straordinario culmine della mostra è il capolavoro a misura naturale Whistlejacket, proveniente dalla National Gallery di Londra. Attraverso trenta dipinti, dieci disegni anatomici e lo scheletro originale del cavallo da corsa Eclipse famoso in tutto il mondo, la Pinacoteca Mauritshuis ripercorrerà il modo in cui Stubbs è diventato il principale pittore di cavalli del Regno Unito.

La Pinacoteca Mauritshuis organizza questa esposizione in collaborazione con la MK Gallery a Milton Keynes (Regno Unito). La mostra sarà aperta dall’11 ottobre 2019 al 26 gennaio 2020, con il titolo George Stubbs: ‘tutto secondo natura’.

 


Restauri alla Pinacoteca MauritshuisDettaglio del dipinto di Frans Hals, Ritratto di Aletta Olycan, 1625, durante il restauro.

Restauri alla Pinacoteca Mauritshuis

2 luglio - 25 ottobre 2020 - Non tutti sanno che, nell’attico della Pinacoteca Mauritshuis, esiste un laboratorio di restauro. Per garantire che le collezioni conservino le loro condizioni migliori, un team di restauratori interno dedica il proprio tempo a preservare, restaurare ed esaminare. Il 2020 segnerà i 25 anni dall’apertura del laboratorio nell’attico. Si tratta dunque del momento opportuno per fare luce sui restauri più intriganti degli ultimi vent’anni, tra cui quelli dei dipinti di Rembrandt, Vermeer, Hals, Steen e Rubens, ma anche di alcuni artisti meno noti, come Cornelis de Heem e Jacob Ochtervelt. Restaurare quadri antichi di secoli stimola l’immaginazione. Cosa vuol dire veramente? Cosa possiamo imparare da un restauro? Che aspetto hanno i dipinti prima e dopo il restauro? Quali sono state le scoperte più eccezionali?


Profumi e immaginazione nel Secolo d’oro olandese Jan Bruegel il Giovane, Allegoria dell’odore, c.1630. Collezione privata

Profumi e immaginazione nel Secolo d’oro olandese

26 novembre 2020 – 5 aprile 2021 - Questa mostra prende in considerazione i profumi del diciassettesimo secolo. Fiori ed essenze profumate, canali dall’odore ripugnante e odori spiacevoli dei corpi, puzze e benessere, nuovi aromi da isole lontane (spezie, tabacco, caffè e tè), il profumo dei panni stesi, vecchi mestieri e molto altro. Possiamo rappresentare la vita del Secolo d’oro con degli odori? Come vengono raffigurati (e sentiti) gli odori? Quali significati davano le persone agli odori? E quali connotazioni aromatiche hanno le opere d'arte? In questa mostra, la Pinacoteca Mauritshuis intraprenderà una ricerca storica degli odori. Nelle vicinanze delle opere esposte, verranno generate essenze storiche, per far quasi rivivere i dipinti.

Deel deze pagina