Informatie

Alle informatie pagina resultaten

Collectie

Alle collectie resultaten
Verouderde browser

We zien dat je een verouderde browser hebt. Het kan zijn dat deze site daardoor niet goed weergegeven wordt. We adviseren je om je browser te updaten, indien mogelijk, naar de laatste versie.

Sluiten

Mostre

I Pinacoteca Reale Mauritshuis e la Galleria del Principe William V sono chiusi a causa di azioni del governo contro il virus Corona.


La Pinacoteca Reale Mauritshuis ospita i migliori dipinti olandesi dell'Età dell'oro. La collezione compatta, rinomata nel mondo, si trova in un edificio del XVII secolo nel cuore de L'Aia. Capolavori come Ragazza con l’Orecchino di Perla di Vermeer, La Lezione di Anatomia del Dottor Nicolaes Tulp di Rembrandt, Il Cardellino di Fabritius e Il Toro di Potter sono in mostra permanente nelle intime stanze del museo di questo monumento del XVII secolo.


george stubbs, Whistlejacket George Stubbs, Whistlejacket, c. 1762
The National Gallery, Londra

 

George Stubbs

20 febbraio – 1 giugno 2020 - George Stubbs (1724-1806) è uno degli artisti britannici più importanti del diciottesimo secolo. Tuttavia, nei Paesi Bassi è praticamente sconosciuto. Stubbs è infatti una prima assoluta per la Pinacoteca Mauritshuis: mai prima d’ora nei Paesi Bassi era infatti stata dedicata una mostra a questo importante artista. Lo straordinario culmine della mostra è il capolavoro a misura naturale Whistlejacket, proveniente dalla National Gallery di Londra. Attraverso trenta dipinti, dieci disegni anatomici e lo scheletro originale del cavallo da corsa Eclipse famoso in tutto il mondo, la Pinacoteca Mauritshuis ripercorrerà il modo in cui Stubbs è diventato il principale pittore di cavalli del Regno Unito.

La Pinacoteca Mauritshuis organizza questa esposizione in collaborazione con la MK Gallery a Milton Keynes (Regno Unito). La mostra sarà aperta dall’11 ottobre 2019 al 26 gennaio 2020, con il titolo George Stubbs: ‘tutto secondo natura’.

 


Conservazione alla Pinacoteca MauritshuisDettaglio del dipinto di Frans Hals, Ritratto di Aletta Olycan, 1625, durante il restauro.

Conservazione alla Pinacoteca Mauritshuis

2 luglio - 25 ottobre 2020 – Molte persone non sanno che la Pinacoteca Mauritshuis ospita un proprio laboratorio di conservazione interno, collocato nell'attico dell’edificio. Per conservare la qualità della collezione, il nostro team di restauratori vi si riunisce ogni giorno per lavorare su conservazione, restauro e ricerca sui materiali. Il 2020 segnerà i 25 anni esatti dallo spostamento del laboratorio all’attico. Si tratta dunque di un’ottima occasione per fare luce sui restauri più intriganti degli ultimi vent’anni, tra cui quelli dei dipinti di Rembrandt, Vermeer, Hals, Steen e Rubens, ma anche di alcuni artisti meno noti, come Cornelis de Heem e Jacob Ochtervelt. La restaurazione di quadri antichi di secoli stimola assolutamente l’immaginazione. Cosa dobbiamo tenere dunque in considerazione? Cosa possiamo imparare da un restauro? Che aspetto hanno i dipinti “prima” e “dopo”? Quali sono state le scoperte tra le più eccezionali?


Jan Bruegel il Giovane, Allegoria dell’olfatto Jan Bruegel il Giovane, Allegoria dell’olfatto, c.1630. Collezione privata

L’olfatto e l’immaginazione nel diciassettesimo secolo

25 novembre - 5 aprile 2021 - Una mostra che parla di fragranze e odori nel XVII secolo. Fiori ed essenze profumate, canali fetidi e odori spiacevoli dei corpi, puzze e benessere, nuovi aromi da spiagge lontane (spezie, tabacco, caffè e tè), il profumo dei panni stesi, mestieri tradizionali e molto altro. La vita del XVII secolo poteva essere catturata nelle fragranze? Come venivano realmente raffigurate le fragranze (e l’olfatto)? Quale significato aveva l’olfatto per le persone? Le opere d’arte hanno specifiche connotazioni aromatiche? In questa mostra, la Pinacoteca Mauritshuis si propone di studiare il passato da un punto di vista olfattivo. Prepareremo una serie di aromi storici che si riferiscono all’arte e infonderemo nuova vita nei dipinti in mostra.


Jacobus Vrel, Donna alla finestra salutando una ragazza  Jacobus Vrel, Donna alla finestra salutando una ragazza c.1650. Parigi, Fondation Custodia. Frits Lugt Collection

Jacobus Vrel

20 maggio - 9 agosto 2021 - Sino a oggi, l’artista Jacobus Vrel è rimasto avvolto in una sorta di velo misterioso. Non sappiamo praticamente nulla di questo pittore - nemmeno dove vivesse o lavorasse. Vrel dipinse circa 50 opere tra il 1650 e il 1670, la maggior parte delle quali tratta scene di vita quotidiana e ambienti circostanti all’abitazione. Il suo stile in qualche modo “naif”, il suo utilizzo atmosferico della luce e il suo impiego curioso della prospettiva conferisce ai suoi dipinti un’eleganza particolare. Per la prima volta, abbiamo raccolto 25 dipinti di Vrel, per offrire ai visitatori una panoramica esclusiva del lavoro di questo maestro, spesso paragonato a Johannes Vermeer. Le opere in prestito provengono da diverse collezioni olandesi e internazionali.


Jacob van Ruisdael, Veduta di Haarlem con i campi Jacob van Ruisdael, Veduta di Haarlem con i campi c.1670-1675

Il paesaggio olandese

30 settembre 2021– 9 gennaio 2022 - Il 2021 sarà un anno dedicato a un tema speciale, al motto: “Ode al paesaggio”. Nel corso dell’anno, molti musei e istituti culturali porranno maggiore attenzione alla nostra campagna e alle aree naturali. La Pinacoteca Mauritshuis possiede un’importante collezione di paesaggi olandesi dal XVII secolo, con opere di artisti come Jacob van Ruisdael, Meindert Hobbema, Jan van Goyen e Frans Post. Questa presentazione vorrà mostrarli a partire da prospettive nuove e spesso sorprendenti. Per esempio, la mostra affronterà domande come: “Cosa possono dirci questi dipinti sulle idee delle persone circa il paesaggio del tempo?” e “In che modo i pittori hanno influenzato la nostra immagine attuale dei Paesi Bassi?”


Jan Davidsz. de Heem, Vaso di fiori Jan Davidsz. de Heem, Vaso di fiori, c.1670

Fiori

Primavera 2022 - La Mauritshuis Royal Picture Gallery celebrerà il suo secondo centenario da museo nel 2022. Quest’anno vedrà anche un’altra edizione dell’esposizione e festival del giardinaggio famosa in tutto il mondo, la Floriade. Un motivo in più per la Pinacoteca Mauritshuis di riempire tutte le sue sale con abbondanti fiori. La speciale mostra Fiori pone l’attenzione sulle nature morte tra le più eleganti del XVII secolo.

Deel deze pagina